I MIGLIORI smartwatch sportivi da comprare

La televisione ed i mass media in generale offrono uno stereotipo di fisico ben delineato sia per uomini che per donne, ovvero un fisico curato, tonico, magro, senza adipe sulla pancia e senza cellulite. Ed allora ecco spiegato il boom dei nuovi device utilissimi per monitorare i nostri allenamenti, stiamo parlando ovviamente degli smartwatch sportivi di ultima generazione.

Quando facciamo riferimento agli smartwatch sportivi facciamo riferimento a dispositivi di ultima generazione in grado di gestire numerosi dati e parametri tutti relativi e specifici per il nostro allenamento, che sia una corsa, una semplice passeggiata, una corsetta al parco, una nuotata al mare o in piscina o qualunque altro esercizio di cardiofitness all’aria aperta o indoor.

I MIGLIORI smartwatch sportivi da comprare

Come scegliere uno smartwatch sportivo

In questo articolo guida andremo ad esaminare le principali caratteristiche da tenere in considerazione per la scelta dello smartwatch sportivo da acquistare.

Il budget

I fattori da considerare sono molteplici, innanzitutto dovremo decidere quale sarà il nostro budget.

Vi sono modelli che costano anche poche decine di euro, ma con poche funzionalità e soprattutto con un’assistenza post vendita deficitaria, fino a modelli che sfiorano anche il migliaio di euro con funzionalità avanzate e di brand famosi come Apple, Samsung, Garmin, Polar, Tom Tom e fitbit.

Pertanto un primo fattore da tenere ben a mente è il prezzo del device.

Il display

display smartwatchIl display di uno smartwatch già di per sé è piccolo per forza di cose… non è certo il massimo della comodità. Allora la scelta del display, secondo noi, è un parametro fondamentale da non sottovalutare. Avere un display in alta definizione e ben illuminato è indispensabile quando si corre sotto il sole e si decide di dare un’occhiata allo schermo per conoscere le statistiche ed i dati registrati dal device.

In commercio vi sono numerosi display per smartwatch sportivi, i più economici sono di tipo TFT o LCD, i più costosi montano schermi Oled o Amoled.

Un’altra caratteristica importante da non trascurare è la possibilità che il device contempli anche la funzione “Always On”, grazie alla quale potrai sempre visualizzare specifici dati sul display o la funzione relativa alla “luce ambientale” che grazie ad un sensore varia la luminosità del display in base alle condizioni di luce.

Funzionalità dello smartwatch sportivo

Tutti i modelli di smartwatch sport partendo da quelli più economici offrono funzionalità standard come ad esempio la distanza percorsa, il conteggio dei passi e le calorie bruciate.

I modelli più economici si appoggiano al GPS dello smartphone tramite connessione bluetooth o wifi per il calcolo delle distanze ed i grafici su mappa dei tragitti fatti.

Gli smartwatch di fascia alta invece hanno un proprio GPS integrato, soluzione molto più precisa e con un grande vantaggio, puoi andare ad allenarti senza portare con te il tuo cellulare.

Un’altra funzionalità ormai quasi presente in tutti gli orologi digitali sportivi è il cardiofrequenzimetro, un sensore che monitora il battito cardiaco, indispensabile parametro per valutare i miglioramenti durante i tuoi allenamenti.

Più spendi e più mangi bene, così dicevano le nostre nonne, ed infatti i modelli più costosi hanno cardiofrequenzimetri precisi e di qualità adatti ad allenamenti di un certo livello.

Un’altra funzionalità spesso presente ormai anche in modelli di fascia media è il monitoraggio del sonno. Si, quando dormiamo con il nostro device allacciato al polso verremo controllati da quasi tutti i sensori disponibili come quello di posizione, del cardiofrequenzimetro, ed altri ancora. Il tutto per valutare la bontà del nostro riposo.

E d’estate? Anche con il caldo lo smartwatch sportivo ha il suo perché. Molti modelli ad esempio monitorano con successo anche le nuotate a mare o in piscina grazie all’impermeabilità totale che può arrivare anche oltre alle 5 atmosfere, ciò vuol dire che potresti scendere fino a 50 metri sott’acqua senza conseguenze letali per il tuo device allacciato al polso. Questa funzionalità può essere inclusa già a partire dai modelli di fascia media.

Solo i modelli di fascia alta invece offrono la possibilità di interagire come fossero veri cellulari, ovvero rispondere alle chiamate o fare chiamate verso amici e conoscenti grazie alla presenza di microfono interconnesso con lo smartphone.

Modelli dal costo ancora più elevato permettono anche di fare foto di alta qualità, un po’ come dispositivi iper tecnologici alla 007.

Estetica: design e forma

In commercio puoi trovare davvero tantissime forme per il tuo smartwatch sportivo.

Il classico display quadrato è certamente il più funzionale, in quanto riprende in piccolo la forma di uno smartphone.

Ma sappiamo benissimo che per i puristi dell’estetica la forma rotonda per un orologio è quella più bella e ricercata.

Ovviamente optando per un design rotondo dovrai limitare l’esperienza di utilizzo a fronte però di un design accattivante.

Puoi scegliere anche una soluzione con display rettangolare, un ottimo compromesso che saprà accontentare un po’ tutti. Stiamo parlando di una categoria a parte, ovvero gli smartband.

Lo smartband è un braccialetto intelligente che si indossa al polso proprio come uno smartwatch, ma che, differentemente da questo, è dotato di una batteria a lunga autonomia.

Durata della batteria

Ed è proprio la durata della batteria una questione spinosa. Generalmente gli smartwatch restano accesi per pochi giorni e solo i modelli più costosi possono arrivare a una settimana o più.

Pertanto valutate bene l’acquisto se non volete stare a ricaricare ogni tot giorni il vostro dispositivo sportivo.

Tieni presente però che spesso i modelli più economici con funzioni limitate e display “poco impegnativi” succhiano pochissima energia e pertanto possono durare giorni e giorni.