Le MIGLIORI scope elettriche comprare

Sei indeciso su quale scopa elettrica comprare? Questo articolo è stato creato con lo scopo di aiutarti a scegliere la migliore elettrica più adatta alle tue esigenze

Trovare il miglior strumento di pulizia per il tuo spazio abitativo non è così facile, soprattutto quando il mercato offre così tanti tipi di macchine con una gamma di prezzi e funzioni differenti.

E le scope tradizionali hanno spesso difficoltà a rimuovere alla perfezione ogni traccia di sporco dalle tue superfici. Fortunatamente, c’è un’altra opzione: la scopa elettrica.

Il vantaggio rispetto alle scope tradizionali è evidente, in quanto le scope elettriche sono molto più efficienti e potenti e rappresentano l’articolo di pulizia ideale se hai bisogno di un ibrido tra un aspirapolvere piccolo e grande.

Qual’è la migliore scopa elettrica da comprare: ecco i modelli più venduti

Ma, prima di acquistare una scopa elettrica, dovresti assolutamente valutare alcuni requisiti.

Anche se la sua potenza di aspirazione è leggermente inferiore a quella delle scope tradizionali, uno dei suoi principali vantaggi è la praticità e maneggevolezza negli spazi più piccoli.

Prima di tutto dovresti prendere in considerazione il tipo di pavimento: ad esempio nel caso della moquette avrai bisogno di un aspirapolvere più potente, in tutti gli altri casi la scopa elettrica è sicuramente un’ottima opzione.

Da qui dovresti anche valutare la tecnologia di funzionamento con cavo o cordless.

Se intendi comprare una scopa elettrica come unico strumento per pulire la casa, la cosa migliore sarà scegliere un modello dotato di cavo, altrimenti la batteria verrà probabilmente scaricata prima della fine delle operazioni di pulizia. Inoltre, a proposito della batteria, soprattutto se sceglierai una scopa senza cavo, devi tenere conto che la sua autonomia è di almeno 30 minuti per consentire di pulire quasi tutta la casa in modo efficiente senza esaurirsi.

Ma vediamo le principali caratteristiche di una scopa elettrica e quali sono i migliori modelli in commercio.

Gli aspetti da valutare nella scelta di una scopa elettrica

Quando hai intenzione di acquistare qualcosa, il mercato è pronto a offrirti una lunga serie di opportunità e diventa davvero difficile scegliere il prodotto che fa per te; la scopa elettrica è uno dei tanti elettrodomestici indispensabili in casa, a meno di non fare ricorso a metodi più “tradizionali”. Vediamo come puoi scegliere la scopa elettrica più adatta alle tue esigenze, valutando quali sono le migliori e le più convenienti sulla piazza.

Ecco quali sono le principali:

  • Potenza di aspirazione. Se la tua scopa elettrica non può aspirare i detriti, allora è sostanzialmente inutile. Anche se è vero che queste unità non hanno la stessa potenza di un aspirapolvere, una buona scopa elettrica dovrebbe comunque essere in grado di aspirare anche i residui più piccoli senza troppi problemi. Assicurati che il prodotto che scegli sia in grado di aspirare sporco e detriti dagli angoli e dagli spazi ristretti.
  • Manovrabilità. Un altro fattore chiave che influisce sull’efficacia delle scope elettriche è la loro manovrabilità. I migliori modelli consentono di piegare la maniglia verso il basso fino a quando non è quasi parallela al pavimento, in modo da poter raggiungere qualsiasi spazio Alcuni modelli sono anche dotati di rotazione ruotano per pulire al meglio i punti difficili da raggiungere.
  • Versatilità. Se stai cercando una scopa elettrica che puoi usare anche per ripulire lo sporco sul tappeto, vuoi un’unità che ti consenta di regolare la velocità del panello. Ciò consente alla macchina di spostarsi agevolmente sul tappeto senza impigliarsi.Alcune unità si convertono anche in un aspirapolvere portatile rendendo possibile utilizzarle per pulire facilmente i mobili e le aree difficili da raggiungere.
  • Sacco per la polvere. La maggior parte delle scope elettriche non usa borse o sacchetti. Invece sono provviste di un contenitore per la polvere incorporato come i moderni aspirapolvere senza sacchetto. Più grande è il contenitore, meno frequentemente lo si deve svuotare, ma questo aumenterà anche le dimensioni e il peso della macchina, quindi tenetelo a mente.
  • Struttura. Per la maggior parte delle persone, una delle cose più interessanti delle scope elettriche è che questi dispositivi sono compatti e leggeri. La scopa elettrica è infatti una buona alternativa a un aspirapolvere pesante quando è necessario pulire rapidamente una piccola traccia di sporco. Considera il peso dell’unità che stai per acquistare e quanto spazio occuperà nel tuo armadio.
  • Ergonomia. consiste nella facilità e comodità di utilizzo
  • Rumorosità. verifica dei decibel emessi in fase di lavorazione;
  • Accessori in dotazione. presenza o meno di accessori all’atto d’acquisto.

Se tieni presenti queste caratteristiche, è molto più facile che tu faccia un acquisto oculato e perfetto per le tue specifiche esigenze. Approfondiamo ora le qualità elencate, in modo che tu abbia chiaro che cosa stai per comprare.

La struttura di una scopa elettrica

Qualsiasi macchina, sia essa a uso casalingo o industriale, è contraddistinta da un certo livello di qualità costruttiva che la può rendere migliore o peggiore di un altro modello, ma anche più o meno adeguata alla destinazione d’uso. Per quanto riguarda le scope elettriche, ci concentriamo su quelle destinate all’uso “home”, una tipologia di elettrodomestici costruiti prevalentemente in plastica e parti in alluminio; ma quali sono le distinzioni che puoi fare fra l’uno e l’altro prodotto sotto questo punto di vista?

La scopa elettrica Imetec Piuma Extreme SC3-600 presenta per esempio un innovativo sistema di filtrazione a 4 stadi, capace di trattenere il 99,95% delle particelle il cui diametro minimo è di 0,3 micron; tieni presente che 1 micron equivale esattamente a un millesimo di millimetro e che parliamo quindi di qualcosa di microscopico.

Come contenitore, la medesima scopa adotta un contenitore da 600 ml, abbastanza piccolo rispetto ad altri modelli, fatto dovuto con ogni probabilità alla presenza del sofisticato sistema di filtrazione. Questo significa che la Imetec Piuma Extreme SC3-600 è una scopa elettrica perfetta se sei un soggetto allergico alle polveri, mentre è senza dubbio poco indicata se il tuo obiettivo è eliminare i peli del tuo animale domestico, per i quali è preferibile disporre di un contenitore più capiente.

La scopa elettrica Rowenta Powerline Extreme RH8155WA monta un contenitore da 900 ml e dispone di una capienza maggiore del 50% rispetto alla scopa elettrica proposta dalla Imetec; inoltre, la sua potenza di 750W è certamente ideale per aspirare la spazzatura più pesante e visibile a occhio nudo.

Il modello Ariete Evolution 2769 è invece un buon prodotto se in casa hai il parquet; la sua dotazione è stata pensata per pulire a fondo anche questo tipo di superficie senza danneggiarla.
Dal punto di vista costruttivo, è quindi importante che tu faccia una precisa valutazione in base alle tue necessità.

Inoltre, puoi tenere in considerazione alcuni particolari che non dovrebbero essere mai trascurati quando si acquista un elettrodomestico; per esempio, alcune aziende utilizzano ganci di ritenuta del serbatoio più robusti, altre possono scegliere di dotare la scopa di un cavo elettrico particolarmente lungo. Anche in questo caso devi valutare con precisione la tue esigenze, nel caso specifico verificando la distanza fra le prese montate in casa tua, oppure giudicando la manualità dell’operatore e la sua predisposizione nel danneggiare gli oggetti delicati (può sembrare una battuta, ma è in realtà qualità soggettiva).

L’ergonomia di una scopa elettrica

Per ergonomia s’intende la facilità con cui l’elettrodomestico si lascia utilizzare; per fare un esempio, se hai un monolocale e la tua scopa elettrica ha un cavo lungo 10 metri, non è certo bello trovarselo sempre avvolto intorno al manico, viceversa, se hai la fortuna di vivere uno splendido e ampio open-space, non è certo consigliato possedere un elettrodomestico che ha il cavo troppo corto; dovresti procurarti una prolunga e rendere il tuo lavoro più fastidioso di quanto già possa essere.

Una scopa elettrica ergonomica è ben progettata e unisce il meglio delle funzionalità con la facilità e la rapidità d’uso. Ti capiterà certamente spesso di dover pulire un pavimento e di avere pochi secondi per farlo; in tal caso, una scopa che rimane in piedi da sola è più facile da sistemare in un luogo dove è a disposizione istantaneamente; contrariamente, avresti bisogno di un angolo o di un ripostiglio.

Lo stesso ragionamento si può fare con gli accessori in dotazione e le operazioni necessarie per intercambiabili, nonché con le azioni necessarie per svuotare il serbatoio, oppure provvedere alla manutenzione ordinaria.

Per esempio, la scopa elettrica Rowenta Powerline Extreme RH8155WA è un modello molto pesante rispetto alla diretta concorrenza, fatto che certamente ne pregiudica la maneggevolezza; di contro però, un elettrodomestico più pesante aderisce molto meglio alla superficie senza fare pressione.

Nel caso specifico, nelle situazioni in cui non si riesce ad agire con efficacia, come sotto i mobili, sotto al letto o in altre zone difficilmente raggiungibili, una scopa elettrica più pesante lavora meglio, in quanto il suo stesso peso contribuisce a tenerla in posizione. Le scope della serie Rowenta Powerline Extreme, come confermato anche dai colleghi di aspirapolvere.promo, montano inoltre un pratico variatore di potenza, una comodità in più che può semplificare il lavoro e ottimizzare i consumi.

Il modello Ariete Evolution 2769 ha il vantaggio di poter essere usata anche sul parquet, ed è quindi più versatile, nonché fondamentale per coloro che hanno montato i listoni di legno solo in alcune stanze.
Anche per quanto riguarda l’ergonomia si rientra quindi nel campo delle soggettive preferenze, che devi valutare con attenzione secondo le tue prerogative.

La potenza di aspirazione di una scopa elettrica

Non puoi certo trascurare la potenza del motore in una scopa elettrica ed è palese che più watt ci sono a disposizione, maggiore è la possibilità che tu faccia un buon uso dell’elettrodomestico. L’unico aspetto controcorrente consiste nei consumi di corrente, proporzionalmente maggiore nei modelli di scopa elettrica più potenti. La serie Powerline Extreme di Rowenta monta motori da 750W con variatore di potenza, il modello Ariete Evolution 2769 può invece contare su 600W massimi, mentre altre scope elettriche come la De Longhi Colombina dispongono di 450 W circa. Devi comunque considerare che un motore più potente è anche più pesante e che nella fattispecie, la De Longhi dichiara un rendimento decisamente maggiore rispetto ai dati di targa.
La potenza del motore, a meno di esperienze dirette, può diventare un dato fuorviante capace di indurti in errore; è giusto tenerlo presente, ma non prenderlo come decisivo per la tua scelta.

Il contenitore

Il contenitore di una scopa elettrica deve essere il più capiente possibile; acquistare un elettrodomestico di questo genere con un contenitore piccolo non presenta alcun vantaggio e ti costringe a svuotarlo spesso per evitare malfunzionamenti.

Devi comunque comprendere che alcune aziende preferiscono lasciare più spazio alla tecnologia e che qualche “sacrificio” è a volte inevitabile. Un aspetto da valutare assolutamente è il sistema di aggancio, che deve essere il più possibile rapido e robusto; in tal senso, sono d’esempio i modelli Imetec e Rowenta, che con l’uso di un solo grande tasto liberano il contenitore.

La rumorosità di una scopa elettrica

La rumorosità è un dato importante, basti pensare che in tal senso tutte le attività produttive sono ora costrette per legge a effettuare delle misurazioni a tutela degli operai, con il fine di evitare possibili danni provocati dall’eccessiva esposizione ai rumori.

Sarai senza dubbio a conoscenza che una scopa elettrica non possa emettere un rumore talmente assordante, ma anche il suo sibilo insistente può essere un problema per più di una persona, vicini di casa compresi.

Nella media, una scopa elettrica emette un rumore totale pari a circa 77-78 db, che non sono affatto pochi, sono piuttosto davvero tanti, superiori a quelli emessi da un’auto che transita poco distante. Tieni inoltre presente che i decibel hanno un andamento di tipo logaritmico, cioè esponenziale, il che significa che un solo decibel di differenza intorno ai 77, equivale a 5-6 db per un valore stabilito intorno ai 30 db; questo fatto serve a specificare che da 77 a 78 decibel c’è una bella differenza in fatto di emissioni sonore.

Per questa ragione, la scopa elettrica Imetec Piuma Extreme SC3-600 mostra un grande vantaggio nei confronti della diretta concorrenza, grazie a un valore in decibel che si ferma a 73,1 db, ben 4 in meno della Rowenta e 6 della De Longhi.

Se ti infastidisce l’eccessivo rumore, sai già cosa devi scegliere.

Gli accessori in dotazione

Ogni scopa elettrica in commercio è dotata dei suoi accessori, venduti in alcuni casi compresi nel pacchetto, in altri come optional. Attualmente, la disponibilità è notevolmente aumentata e comprende in generale i seguenti prodotti:

  • spazzola per tappeti e moquettes;
  • spazzola per parquet;
  • bocchetta per imbottiti;
  • bocchetta a lancia;
  • tracolla;
  • tubi a prolunga: possono essere rigidi o flessibili.

In tal caso è inutile sottolineare che più sono gli accessori, maggiore è la versatilità della scopa elettrica. Uno dei modelli meglio allestiti è senza dubbio la scopa elettrica della Rowenta serie Powerline Extreme, che aggiunge alla ricca dotazione una mini spazzola motorizzata.

Le migliori scope elettriche che consigliamo

Aspirapolvere Amazon Basic

Si tratta di un aspirapolvere verticale ciclonico, senza sacco, cilindrico,con una potenza di aspirazione di 700 watt con una classe energetica di livello A. La pratica bocchetta a tripla azione grazie alla regolazione della potenza di aspirazione è in grado di assorbire completamente sia le particelle di sporco sottili sia quelle più grosse.

Dispone di un sistema a doppio motore per prestazioni aggiuntive sui tappeti.

Il filtro lavabile HEPA 12 è in grado di catturare più del 99,5% di tutte le particelle per un’aria più pulita.

Tra le principali caratteristiche spiccano l’ampia capacità di 3 L, un lungo cavo da 6 m, un tubo flessibile da 3 m regolabile,  una spazzola turbo, ideale per superfici come rivestimenti di divani e simili

Dyson 6 senza cavo

L’aspirapolvere senza cavo Dyson garantisce una fantastica esperienza utente e alta tecnologia.È dotato di una barra di spazzole che offre fino al 150% di potenza in più rispetto alle apparecchiature convenzionali ed è in grado di rimuovere i peli di animali domestici e la sporcizia radicata in modo motorizzato.

La cosa splendida del design è la natura dell’aspirazione che può durare fino a 20 minuti senza fermarsi. La tecnologia senza fili lo rende estremamente pratico e facile da trasportare. Inoltre, la testina del filtro diretto penetra più a fondo nel tappeto per erodere più sporco.

Rowenta

La scopa elettrica Rowentaha un manico telescopico che è facile da afferrare e garantisce la massima libertà di movimento durante l’uso.Il contenitore per la polvere contiene un materiale plastico efficiente ed un design di alta qualità.

L’energia consumata dall’apparecchiatura è di 2 amp e ha un percorso di pulizia di 10 pollici.

Il sacco è facile da svuotare e il rullo spazzola ha un pulsante on e off per l’accensione e lo spegnimento dell’apparecchio.

Maniglia telescopica e design user-friendly rendono questo prodotto particolarmente apprezzato.

Polti

Questa moderna scopa elettrica è dotata di una tecnologia ad alta velocità e di un design leggero che garantisce le migliori prestazioni. Ha un sistema di controllo a sfioramento che passa rapidamente dal tappeto al pavimento duro per ottenere i migliori risultati.

Provvista di un kit di accessori per la pulizia della casa e per l’auto, questo apparecchio raggiunge anche il più piccolo degli spazi disponibili.