Le MIGLIORI scope elettriche senza fili da comprare

Sei indeciso su quale scopa elettrica senza fili comprare? Questo articolo è stato creato con lo scopo di aiutarti a scegliere la migliore scopa elettrica senza fili più adatta alle tue esigenze.

Nella maggior parte delle case, in particolare quelle molto “vissute”, è comune che ci sia bisogno di pulire piuttosto spesso. Certo, è possibile tirare fuori l’aspirapolvere per rimuovere le tracce di sporco. Anche nel caso in cui tu possegga l’apparecchio più innovativo, si tratta di un’attività non immediata, che richiede di estrarre e riporre un elettrodomestico comunque piuttosto ingombrante.

Al contrario, le scope tradizionali, nonostante siano più leggere e maneggevoli, faticano a rimuovere a fondo tutti gli accumuli di polvere e sporcizia. Spesso non fanno altro che spostarli da una parte all’altra senza pulire davvero a fondo.

Da qualche anno sul mercato è apparsa una soluzione a questo problema. Si configura di fatto come la perfetta sintesi tra la necessità di pulire accuratamente le superfici di casa e la praticità e semplicità d’uso. Stiamo parlando della scopa elettrica senza fili. Un prodotto che usa una combinazione di setole e aspirazione per pulire la tua casa in modo agile e decisamente accurato.

La scopa elettrica senza fili combina tutti i benefici dell’aspirapolvere e della scopa, eliminandone tutti i difetti. Al contrario di un aspirapolvere, infatti, la scopa elettrica non risulta ingombrante o difficile da gestire. Proprio come una scopa tradizionale, la versione elettrica è versatile e leggera da trasportare.

La scopa elettrica senza fili può pulire accuratamente la gran parte delle superfici domestiche, ma anche raggiungere angoli e fessure in virtù della sua manovrabilità. Inoltre, necessita di uno spazio più contenuto in fase di stoccaggio e risulta molto silenziosa durante l’uso.

Dato in numero consistente di vantaggi legati all’acquisto di questo prodotto, non stupisce certamente che sempre più persone scelgano le scope elettriche senza fili per la pulizia quotidiana. Tuttavia, con così tante alternative e marchi disponibili sul mercato, è necessario approfondirne le caratteristiche importanti per individuare il modello migliore.

Come scegliere la migliore scopa elettrica senza fili

Struttura della scopa elettrica senza fili

Uno dei primi e più importanti elementi da considerare prima di procedere all’acquisto di una scopa elettrica senza fili riguarda la struttura. Potresti essere colpito dal fatto che molti modelli sono pensati per rispondere a una duplice esigenza, ossia sono modelli da considerare 2 in 1. Queste tipologie di scope possono dunque in un certo senso “sdoppiarsi”, per diventare dei comodi aspirabriciole. Basta semplicemente rimuovendo il serbatoio e il blocco motore dal tubo.

Qualora tu sia effettivamente alla ricerca di entrambi i prodotti, questa funzione 2 in 1 potrebbe essere un valore aggiunto. In caso contrario, l’aggiunta della funzionalità comporterebbe esclusivamente un sovrapprezzo. Riguardo alla struttura di una scopa elettrica a batteria, riveste una notevole importanza la capacità del serbatoio.

In base alle dimensioni di quest’ultimo, durante l’utilizzo sarai obbligato a svuotarlo più o meno di frequente. Questo è un aspetto che può pregiudicare in senso negativo la tua esperienza d’utilizzo. Ecco dunque che se disponi di spazi grandi da pulire, dovresti considerare modelli con una capienza serbatoio di almeno un litro.

Un altro aspetto strutturale importante riguarda il peso, che può oscillare a seconda della potenza della batteria e dei materiali della componentistica. Esso è compreso in genere fra appena un chilo e quattro chili. Ovviamente a parità di funzionalità, ti converrà privilegiare il modello più leggero, poiché non solo consente di fare meno fatica e può essere utilizzato anche da persone anziane, bensì consente anche un uso prolungato.

Autonomia della batteria

La batteria è senza dubbio l’elemento al quale dovrai prestare maggiore attenzione, specialmente per quel che concerne l’autonomia. Valuta attentamente la potenza aspirante, che deriva da quella della batteria ma anche la sua durata. La batteria è associata ad un voltaggio che produce un impatto diretto sulla sua potenza di aspirazione.

Generalmente partono da un voltaggio minimo di 14 V per arrivare al massimo di 32 (in prodotti di fascia altissima). A seconda di quanto si sporcano i tuoi pavimenti e, in funzione della presenza di bambini animali domestici o altri elementi che possono aumentare la necessità di una pulizia costante e profonda, dovrai privilegiare macchine ad alto voltaggio.

In caso contrario, se i tuoi ambienti si sporcano raramente e rimangono in genere abbastanza puliti, potrai accontentarti di una batteria meno potente e di un modello più economico. Le batterie possono essere di diverse tipologie, anche per quel che riguarda i materiali di costruzione. Generalmente quelle agli ioni di litio sono molto più performanti, anche se comportano un prezzo superiore.

Passando a considerare l’autonomia nello specifico, si hanno modelli che garantiscono al massimo venti minuti, nel caso dei più basici, per arrivare a toccare i sessanta minuti nel caso dei modelli di fascia altissima. In media si potrà contare su un utilizzo di mezz’ora in totale tranquillità: se è necessario utilizzare il tutto più a lungo, meglio puntare su modelli dotati di una batteria di riserva.

Anche i tempi di ricarica influiscono sull’esperienza d’uso che andrai a fare della tua scopa elettrica senza fili e sono perciò un elemento da non sottovalutare. Se sei alla ricerca di una scopa senza fili che non richiede lunghe ricariche, le batterie a ioni di litio possono essere utilizzate anche a carica non completa per una sessione veloce e sono comunque più semplici da ricaricare rispetto a quelle che montano batterie diverse.

I modelli che ti consiglio

Tecnologia

Per quel che riguarda la tecnologia della scopa elettrica senza fili, va notato che questo apparecchio ha conosciuto svariate evoluzioni dalla sua prima introduzione sul mercato, nonostante possa considerarsi tutt’ora un prodotto molto semplice come concetto. Le scope elettriche a batteria sono tutte senza sacco e quindi sono dotate di un serbatoio ciclonico che necessita di una potenza di aspirazione minore di quella richiesta nei modelli tradizionali.

Come del resto suggerisce lo stesso nome, il serbatoio ciclonico crea vortici d’aria che risucchiano lo sporco senza però richiedere eccessiva energia. I modelli entry-level funzionano con tecnologia monociclo, ossia possono contare su un serbatoio al cui interno viene prodotto un solo grande vortice d’aria. I modelli di fascia più alta, invece, sono multi-ciclonici, in grado cioè di generare una serie di vertici più piccoli, compresi generalmente tra dieci e sedici.

Questa funzionalità consente di aumentare in maniera notevole la potenza aspirante, senza però risultare gravosa per la batteria. Inoltre, i sistemi multi-ciclonici favoriscono una filtrazione migliore dello sporco, dividendo i particolati più grossi. Spesso i multi-ciclonici sono anche associati ai filtri Hepa, che danno la possibilità di ottenere un ambiente davvero pulito, filtrando fino al 99,7%.

Si tratta di un aspetto fondamentale in particolar modo per tutti coloro che soffrono di allergie alla polvere e agli acari.

Comodità di utilizzo

Nel determinare la comodità d’uso, dovrai prendere in esame elementi quali l’impugnatura, che deve ruotare facilmente assecondando le tue esigenze durante la pulizia. Inoltre, dato che pulire stanze al cui interno si trovano tanti mobili è difficile, scegli una scopa elettrica senza fili in grado di ruotare di 180 gradi per aiutarti a portare a termine l’operazione senza dover spostare tutti i mobili.

Il design influisce notevolmente sulla praticità: il corpo dovrebbe adattarsi a spazi angusti, come quello sotto il letto, e consentirti di pulire facilmente estremità e angoli. Uno dei motivi principali per acquistare una scopa elettrica senza fili rispetto a un aspirapolvere, oltre alla leggerezza, si ritrova nel riuscire a pulire angoli difficili da raggiungere.

Diverse aziende produttrici hanno studiato funzionalità altrettanto diverse per permettere ai consumatori di raggiungere questo scopo, per cui non resta che consultare le schede tecniche di varie marche per trovare quella che maggiormente si adatta alle tue necessità.

Accessori in dotazione

In linea generale, non hanno molti accessori: i principali includono la spazzola parquet, dedicata alla pulizia dei pavimenti in legno, e il tubo telescopico, che aiuta a raggiungere anche gli angoli più remoti. Scegli la migliore scopa elettrica senza fili in base agli accessori di cui hai davvero bisogno. Ad esempio, se progetti di pulire angoli posti alti, acquistane una che possa essere allungata, con un ugello stretto, utile per pulire spazi angusti.

Alcuni accessori aiutano a pulire facilmente i contorni, mentre altri consistono in delle specie di imbuti che raccolgono lo sporco da tutti gli angoli. Possono pulire la maggior parte delle superfici del pavimento. Tuttavia, danno i migliori risultati su pavimenti duri come legno duro, laminato e piastrelle.

Se hai molti tappeti, scegli una scopa elettrica con una o più spazzole apposite per trattare questi oggetti delicati. Riassumendo, è importante tenere a mente che si deve acquistarla tenendo conto delle caratteristiche e delle funzionalità, ma soprattutto dell’utilizzo effettivo che si prevede di farne nella quotidianità.