Notebook per grafica: quale acquistare nel 2019?

Al giorno d’oggi, a fare grafica con il computer non sono solo architetti o grafici pubblicitari. Esistono molte figure professionali e non che si avvalgono di progettazione, fotoritocco e simili. Per lavorare in modo ottimale, però, è necessario usare gli strumenti giusti, che si tratti di grafica in 2D o in 3D.

Differenza tra PC desktop e notebook

Innanzitutto cominciamo con il puntualizzare che, in linea molto generale, un PC fisso costa meno di un notebook. Ma ci sono casi particolari in cui quest’ultimo è, invece, più costoso soprattutto se presenta caratteristiche specifiche per chi lavori con la grafica. Inoltre, i componenti si prestano meno ad essere sostituita o aggiornata, perché consta, nella maggior parte dei casi, di un unico blocco, a differenza del desktop che ha componenti rimovibili ed espandibili. Infine, è superfluo soffermarsi sul lato pratico: un PC rimane fermo dove lo collochiamo e difficilmente verrà spostato; il notebook può seguirci ovunque andiamo e, in una società frenetica come la nostra, può rivelarsi spesso una scelta vincente.

Caratteristiche del notebook per grafica e video editing

Il web ormai è il regno del business. Sempre più persone acquistano online nei tantissimi ecommerce ormai disponibili. Un ecommerce vincente quindi non solo dovrà essere postato su hosting veloci e di qualità, ad esempio vedi Hosting dominio con shopify specifico per ecommerce, bensì dovrà essere progettato graficamente alla perfezione

Shopify

Prima di focalizzarci sull’importanza dell’aspetto visivo voglio spendere però due parole sull’importanza di affidarsi a hosting professionali, affidabili, veloci e magari specifici per ecommerce. Shopify offre tutte queste qualità proponendo oltre a caratteristiche hardware di tutto rispetto anche sottodomini gratuiti, sottodirectory illimitate, opzioni per nomi di dominio personalizzati.

Chiudiamo questa importante parentesi e continuano il discorso aperto circa l’importanza della grafica nel web.

Per rendere accattivanti tali spazi “virtuali” di vendita (gli ecommerce) è necessario creare della grafica accattivante, a partire dal logo fino alle singole pagine con tutte le descrizioni dei prodotti. Per tale motivo è indispensabile utilizzare dei modelli con funzioni avanzate.

Dovendo supportare dei programmi piuttosto “pesanti” quali Photoshop, Autocad, Scribox e altri concernenti la grafica e la progettazione, il processore dovrà essere di ultima generazione. Ad oggi, i più evoluti sono certamente i quad core, che sono costituiti da ben 4 processori che lavorano in sincronia, quindi con una velocità di calcolo che potete facilmente immaginare. Il più performante in assoluto è l’Intel i9, che sta già soppiantando gli Intel i8 e gli Intel i7, ma ciò non significa che questi due non vadano bene: a livello di computer grafica rimangono certamente validi.

La RAM (Random Access Memory) è quella che vi permetterà di aprire più programmi contemporaneamente e di lavorare in modo veloce senza attendere lunghi tempi di caricamento. L’ideale, sarebbe averne disponibili almeno 8 Gigabyte. Ma, se i programmi che utilizzate sono molto complessi, potrebbero servirne anche il doppio.

Parliamo ora dell’hard disk che è una delle componenti più importanti in quanto vi vengono memorizzati tutti i dati principali. Se il vostro scopo principale è lavorare solo sui programmi di grafica, vi saranno sufficienti 120 Gigabyte, ma se dovete salvare una mole importante di dati, allora meglio aumentarne la capacità, fino ad arrivare a 1 Terabyte. Oggi esistono gli SSD, o hard disk a stato solido, più veloci nel caricamento e nelle operazioni in generale. Trovarli a prezzi accessibili però, è abbastanza difficile, quindi potrete “accontentarvi” di un hard disk tradizionale senza rinunciare alla qualità. L’alternativa per l’archiviazione di parecchi dati è un hard disk esterno aggiuntivo.

I modelli che consigliamo per grafica ideali per fotoritocco, photoshop, grafica 2D, video editing leggero

Caratteristiche

Processore Intel Core i7-8750H, RAM 16 GB, 256 GB PCIe SSD, 1000 GB HDD, Display 15.6″ FHD, Scheda video NVIDIA GeForce GTX 1050Ti 4G

Caratteristiche

Monitor 17.3″ FHD No Glare IPS 120Hz, Processore Intel Core i7-8750H, RAM 16 GB DDR4, HDD 1 TB Firecuda + 256 GB SSD, Scheda Grafica Nvidia GTX1050Ti da 4 GB DDR5

Caratteristiche

Processore AMD Ryzen 7 2700U, Ram 16 GB, 128 GB PCIe SSD, 1000 GB HDD, Display 15.6″ FHD, Scheda Grafica AMD Radeon RX 560X 4G GDDR5

Notebook per grafica 3d professionale e video editing professionale

Caratteristiche

Processore Intel Core i7-8750H, 16 GB di RAM, SSD da 256 GB & SATA da 1 TB, Scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070, Display 15,6″ FHD IPS antiriflesso

La scheda grafica

Può essere definita un po’ come il cuore del vostro computer portatile per grafica. Se vi occupate di grafica 2D può essere sufficiente una GeForce della Nvidia o una MD Radeon. Ma se lavorate con il 3D, allora potreste dover ricorrere a schede con performances superiori, come la Nvidia Quadro o la AMD Fire Pro.

Ogni scheda video ha un suo processore interno, chiamato GPU (la CPU è invece quella di un computer): più questo è potente, più le prestazioni saranno elevate. Al pari della RAM, poi, anche quella di una scheda grafica ha una capacità diversa di gigabyte che può andare da 2 a 16 in quelle più potenti. Capirete bene che, più i programmi che userete sono complessi e strutturati, migliori dovranno essere le caratteristiche della vostra scheda video.

Il sistema operativo

I sistemi operativi esistenti sono tre: Windows, macOS e Linux. Potreste essere abituati a usarne uno in particolare, ma quello che è certo è che, a seconda dei programmi grafici con cui lavorate, ci sarà il supporto dell’uno o dell’altro.

Ma ci sono anche programmi che sono supportati da tutti e 3, come ad esempio GIMP, utilizzato per fotoritocchi come alternativa a Photoshop (che gira solo su Windows e macOS) o Blender 3D, che consente la realizzazione di video e animazioni di tutti i tipi.

Non esiste il sistema operativo perfetto e privo di falle, ma gli esperti del settore sostengono che il Macintosh sia il preferito da chi si occupi di grafica. In realtà saranno solo la vostra esperienza personale e le specifiche esigenze a orientarvi verso una scelta piuttosto che verso l’altra.

Il monitor

Il risultato ultimo del vostro lavoro (o capolavoro!) viene visualizzato sullo schermo. Più questo è di buona qualità, migliore sarà l’effetto finale. Inoltre, il ritocco di colori o di porzioni piccole dell’area di disegno, hanno bisogno della massima fedeltà possibile.

Ormai tutti i display, anche quelli per pc portatile, sono di tipo LCD, ovvero a cristalli liquidi. Tra questi, potrete scegliere tra le tipologie: TN, IPS e VA. I primi (Twisted Nematic), sono quelli più comuni di vecchia generazione e offrono una buona illuminazione a fronte di prezzi piuttosto accessibili.

Di contro, però, la qualità dei colori non è sempre fedele all’originale e può variare a seconda dell’angolazione dalla quale lo si osserva. Gli schermi In-Plane Switches, invece, offrono un’esperienza unica in quanto a fedeltà di colore e da qualunque punto lo si osservi; quelli di ultima generazione, si chiamano PLS (Plane-to-line Switching) ma possono avere costi proibitivi. Infine, il Vertical Allignment si colloca più o meno a metà strada tra i due, con una qualità dell’immagine non eccelsa ma certamente migliore del tipo TN.

Assemblaggio o no

Come accennato all’inizio, un pc portatile si presta molto meno ad essere personalizzato rispetto a un desktop. Lo schermo e la scheda grafica sono integrati, così come molte altre componenti di cui abbiamo parlato fin’ora. Se volete una scheda grafica di ultima generazione con uno schermo PLS, potreste non trovare tutto insieme nello stesso computer e dovrete scendere a dei compromessi.

Molti modelli, però, sono validi e possiedono caratteristiche tali da essere quasi perfetti così come sono. L’Acer e la MSI producono ottimi portatili per la grafica in 2D con RAM fino a 8 GB e schede Nvidia. Potreste anche cercare chi assembli il pc portatile per grafica dei vostri sogni, ma il costo delle singole componenti e il lavoro per crearlo potrebbero costarvi davvero cari.