Mouse da gaming: i migliori [4+1] del 2019

L’affascinante mondo del gaming intriga sempre più appassionati che inizialmente scoprono il fantastico mondo degli hardware per poi imbattersi in tutti gli accessori, come mouse da gaming e tastiere che riescono a potenziare la qualità del gioco. Ogni mouse da gaming deve essere scelto seguendo determinate caratteristiche dato che è una delle periferiche essenziali per riuscire a godere appieno dell’esperienza del gioco, strumento fondamentale per interagire sia con i videogiochi che con il sistema operativo. Ecco perché è fondamentale scegliere la soluzione più idonea ad adempiere a tale ruolo, e diversi sono i fattori decisivi che guidano alla migliore scelta di un mouse da gaming.

Che caratteristiche deve avere un mouse da gaming?

Sicuramente le caratteristiche che dovrebbero guidarci nella scelta sono la funzionalità e il comfort. I mouse utilizzati dovranno essere ergonomici per evitare di causare stress inutile alle articolazioni. Alcuni a palmo disteso ed altri ad artiglio, qualità che sono piuttosto necessarie da considerare in base all’utilizzo e alla tipologia di comfort che si desidera durante il gioco.

Diverse sono le impugnature dei mouse, e ogni gioco può richiedere opzioni diverse per mouse. Non esiste un vero e proprio mouse che primeggia su altri modelli, ma la scelta dipende necessariamente dal tipo di gamer che lo utilizza e dal gioco su cui lo si vuole usare.

Caratteristiche del sensore ottico

Un ottimo mouse da gaming deve avere la possibilità di cambiare la sensibilità del sensore in modo tale da riuscire adattarlo a qualsiasi tipologia di mouse o gioco, come per i giochi più complessi che presentano diverse situazioni di gioco. E un buon mouse deve consentire al gamer di poter cambiare il sensore velocemente.

Il sensore ottico presenta diverse funzionalità che riguardano sia le capacità tecniche che la customizzazione software/hardware. Uno dei fattori fondamentali nella scelta del migliore mouse da gaming è il DPI, dato che consente di indicare il livello di sensibilità raggiungibile dal sensore. Solitamente la maggior parte dei gamer tendono a prediligere e mantenere una sensibilità inferiore ai 1.500 DPI, ecco perché è fondamentale prima di scegliere il mouse ideale considerare sia il valore minimo che il valore massimo.

Altro fattore da dover considerare è il polling rate, ovvero la frequenza con cui vengono registrati gli input, valore che solitamente ammonta a 1.000Hz. infine va considerata anche la posizione e il numero dei pulsanti presenti sul mouse, ideali per passare da un settaggio DPI ad un altro.

Principali differenze tra un mouse wireless e uno col cavo

Una delle prime caratteristiche che risalta agli occhi di un gamer è la presenza o meno di un cavo nel mouse, e nonostante sia assolutamente possibile giocare con un mouse wireless è preferibile scegliere per una maggiore prestazione di gioco un mouse cablato.

Diverse sono le motivazioni che ci spingono a considerare migliore e adeguato un mouse con cavo piuttosto che uno wireless, principalmente è l’input lag, ovvero il tempo che il mouse impiega ad inviare un segnale e al computer che lo riceve, che necessariamente in un mouse wireless avviene in un lasso di tempo inferiore. Ad oggi però grazie alla tecnologia alcuni sistemi riescono ad eguagliare la velocità di trasmissione delle opzioni cablate.

Ulteriore caratteristica a rendere inferiore la qualità di un mouse wireless è la durata della batteria che potrebbe far arrestare la propria esperienza videoludica bruscamente, ecco perché è preferibile scegliere un mouse cablato.

Mouse da gaming: i migliori [4+1] del 2019

Il loro utilizzo spazia dai migliori giochi di ruolo ai classici FPS, se volete leggere le recensioni e news sugli ultimi titoli usciti potete visitare https://www.icrewplay.com.

Logitech G402

Uno dei mouse più apprezzato per la sua velocità è il Logitech G402, che grazie alla sofisticata tecnologia Hyperion Fury tra il sensore ottico Delta Zero e il nuovo sensore ibrido Fusion Engine riesce a garantire una velocità superiore a 500 IPS. Lo potete utilizzare sia sui migliori notebook da gaming come questi o anche su dei pc gaming preassemblati.

Un accessorio da gaming assolutamente completo e personalizzabile con ben 8 pulsanti programmabili, e grazie alle 4 impostazioni per un migliore controllo del gioco è possibile passare da un DPI all’altro in un attimo.

Il processore integrato Hyperion Fury consente a Fusione Engine di offrire una maggiore velocità di tracciamento, oltre che la possibilità di salvare le macro preferite. Con una frequenza di aggiornamento di 1 millisecondo, in modo tale che il movimento sia trasmesso tramite USB ad elevata velocità.

Logitech G502

Il modello della Logitech G502 Hero include un sensore ottico avanzato che riesce a garantire una maggiore precisione di puntamento durante il gioco, oltre ad un’illuminazione RGB assolutamente personalizzabile. Hero è uno dei modelli più precisi di sempre, grazie alla tecnologia d’avanguardia vanta di oltre 400 IPS nell’intervallo da 100 a 16.000 DPI.

Il mouse Logitech G502 ha a disposizione il software che consente di programmare i comandi e le macro come si preferisce su ognuno degli 11 pulsanti presenti nel mouse. È possibile inoltre salvare fino a 5 differenti profili sul mouse per memorizzare le impostazioni ovunque ci si sposti.

Il modello Logitech G502 consente di regolare la sensibilità e lo scorrimento del mouse in base alle proprie esigenze. Hero G502 offre cinque pesi da 3,6 configurabili in una varietà di configurazioni.

Corsair M65 PRO RGB

Il mouse della Corsair M65 PRO RGB ha un sensore ottico da 12000 DPI che garantisce una maggiore accuratezza, mentre il telaio in alluminio aeronautico consente di avere un mouse con un peso ridotto ma per una durata elevata.

Inoltre grazie ai tre sistemi di regolazione del peso del mouse è possibile bilanciarlo secondo le proprie esigenze e abbinandolo al proprio stile di gioco. Il mouse M65 è progettato in modo tale da avere punti di contatto con attrito ridotto, per riuscire a garantire un’ottima sensazione di gioco e ridurre ogni sforzo.

Corsair Harpoon RGB

Ultimo modello approdato alla Corsair in grado di offrire un accessorio leggero, professionale ma ad un prezzo competitivo. Il modello Harpoon presenta un design piuttosto semplice che si adatta facilmente e naturalmente a qualsiasi tipologia di impugnatura.

Il mouse dispone di un sensore Pixart 3320 particolarmente preciso e reattivo fino a 3500 DPI che riesce tramite interpolazione a raggiungere fino a 6000 DPI. Ulteriore caratteristica chiave sono i 1000hz di polling rate, con un sensore ottico che garantisce ottime prestazioni anche in videogiochi piuttosto competitivi.

Razer Basilisk

Proposto principalmente per videogiochi di genere sparatutto con la dicitura FPS gaming mouse il modello Razer Basilisk ha una forma piuttosto convenzionale. Tra gli elementi che si possono notare a colpo d’occhio sono il sensore e la capacità del software.

Il mouse Basilisk è ideale solo per giocatori destrorsi, e oltre ai due pulsanti principali presenta altri cinque tasti funzione. E sotto la rotella del mouse si trovano due pulsanti utili a controllare gli scatti dei DPI almeno fino ad un valore di massimo 16000 DPI.

Il tasto frizione o meglio chiamato “clutch” viene programmato per cercare di modificare velocemente la sensibilità di base con un valore predefinito dall’utente. Solitamente chiamato sniper mode in diversi altri mouse pensati per chi gioca nel ruolo di cecchino avendo una necessità di maggiore velocità nei movimenti.