Come funzionano le cuffie per tv senza fili

C’è chi ama rilassarsi dopo il lavoro guardando un pochino di tv, altri che invece adorano giocare con le consolle fino a tardi, altri ancora che amano ascoltare un po’ di buona musica mentre cucinano. Tuttavia spesso, avendo orari diversi e quindi impegno e ritmi completamente differenti può risultare fastidioso coinvolgere gli altri con quello che si sta ascoltando e guardando. A tal proposito una delle soluzioni più utili di tutti i tempi è l’acquisto di un cuffie senza fili per la tv.

Cosa sono le cuffie senza fili e come funzionano?

Le cuffie senza fili hanno un funzionamento wireless. Si dividono in due tipi, quelle a radiofrequenza che necessitano quindi di un trasmettitore e quelle bluetooth. È possibile banalmente differirle come quelle di prima generazione e di seconda generazione. Le cuffie bluetooth sono molto più versatili e funzionali rispetto alle altre. Ovviamente, è importante per l’utilizzo, verificare il tipo di ingresso di cui è dotato il dispositivo.

Se la televisione è datata certamente non sarà dotata di bluetooth, in quel caso certamente ci sarà un ingresso da 3.5 mm come per gli auricolari del cellulare.

Cuffie RF: come funzionano e cosa le caratterizza

cuffie wireless rfLe cuffie RF ovvero a radiofrequenza utilizzano la trasmissione radio per distribuire il segnale audio. In questo caso però c’è sempre un trasmettitore che si occupa di convertire il segnale e inviarlo fino alle cuffie. Collegarle alla televisione è semplice, basta collegare il trasmettitore alla presa elettrica e inserire il jack all’interno dell’apposito spazio posto o lateralmente o nella parte posteriore della televisione.

Questa tipologia di dispositivo è certamente la più semplice da utilizzare e settare, è quindi ideale se il pubblico di riferimento è poco propenso alla tecnologia o preferisce un oggetto molto semplice.

Pro e contro delle cuffie per tv a radiofrequenza

Nonostante la loro semplicità, queste cuffie hanno molti aspetti positivi: ottima qualità del segnale, possibilità di collegare più di una cuffia quindi possibilità di connettere più persone sullo stesso canale radio, portata anche fino a 100 metri.

Di contro invece abbiamo la difficoltà di funzionamento quando c’è un ostacolo come un muro, interferenza con altri dispositivi, costi. Nel complesso quindi occorre valutare l’utilizzo, se il nonno vuole ascoltare la tv a tutto volume e la nonna invece vuole riposare, questo è un ottimo acquisto, se invece volete muovervi per tutta la casa mentre ascoltate il vostro programma preferito e pulite non è la scelta più sofisticata.

Cuffie bluetooth: come funzionano e cosa le caratterizza

Le cuffie bluetooth sono di ultima generazione e si contraddistinguono per l’utilizzo della tecnologia bluetooth che permette di creare una sorta di rete privata dove gira il segnale. Avendo un trasmettitore integrato non hanno problemi di portabilità e possono essere indossate senza problemi anche mentre ci si sposta.

La portata non supera solitamente i dieci metri, anche se dipende tutto dal tipo di cuffia e dalla versione. Per collegarle al televisore si segue una procedura abbastanza facile, (a tal proposito ho scritto una guida su come collegare le cuffie wireless alla tv), ma è necessario entrare nel menu e poi settare la sezione dedicata alle opzioni audio.

Basta accendere il bluetooth e poi le cuffie per farle funzionare senza problemi. Per ovviare ai televisori senza BT è possibile acquistare un adattatore esterno da inserire nell’ingresso da 3.5 mm o nella porta USB.

Pro e contro delle cuffie per tv con bluetooth

Queste cuffie sono certamente molto comode e versatili, sono compatibili con tanti sistemi ed è possibile fare un unico acquisto e poi utilizzarle anche con il cellulare, il PC e altri sistemi. Godono di una linea migliore con meno interferenze, sono comode da utilizzare perché non hanno batterie e alimentatori esterni e hanno un prezzo molto contenuto.

Di contro queste non hanno una portata ottimale e la qualità del segnale potrebbe risultare non eccellente. Tutto chiaramente dipende anche dal dispositivo e dal budget speso per quel tipo di cuffia.

Come valutare le cuffie senza fili da acquistare

Bestseller No. 1
Bluedio Auricolari Bluetooth, Hi (Hurricane)...
【BLUETOOTH 5. 0 & TWS】- Adotta the La più avanzata tecnologia Bluetooth 5.0 . Bluedio Hi Supporta A2DP, HSP, HFP, AVRCP. Provede ai suoni stereo in chiamata grazie alla nostra connessione stabile e veloce senza distorsioni
OffertaBestseller No. 2
HOMSCAM Cuffie Bluetooth Senza Fili...
【Suono superiore】Il nostro auricolare bluetooth wireless adotta un chipset globale professionale Realtek globale e un diaframma biologico per migliorare il suono. Vi offre un'esperienza di ascolto eccellente con bassi potenti.
37,99 EUR
Bestseller No. 3
Cuffie Bluetooth, HOMSCAM Auricolari...
【TWS & BLUETOOTH 5.0】Gli auricolari wireless sono dotati di chip Bluetooth 5.0 che permette di mantenere una connessione stabile e a bassa latenza fino a 33 metri di distanza quando si gioca o si guardano video. 2 auricolari hanno il microfono incorporato ed è possibile utilizzare uno di essi a propria scelta per effettuare chiamate.

Per procedere alla scelta è quindi necessario valutare una serie di caratteristica per protendere per l’una o l’altra opzione. In primo luogo è bene verificare il modello di tv, la presenza di collegamento per il jack o l’esistenza del bluetooth. Un altro elemento da valutare è l’ampiezza del segnale, maggiore sarà il raggio e maggiore sarà la possibilità di muoversi liberamente.

Da considerare anche la possibilità di gestire l’audio dalle cuffie, quindi verificare se ci sono interruttori o pulsanti che permettono di regolare, accendere e spegnere la sorgente. I modelli possono funzionare a pile o con batterie ricaricabili, quest’ultima è la scelta migliore. Fondamentale poi la qualità del suono, ma questo dipende molto dal budget che si vuole stanziare per il prodotto.

Da non sottovalutare anche il comfort. Non tutte le cuffie sono uguali, hanno strutture diverse e differentemente si adattano a chi le indossa. Le cuffie si dividono in chiuse o aperte: le cuffie on-ear sono quelle che avvolgono l’orecchio e permettono una totale immersione nel suono, escludono il rumore ambientale e quindi sono perfette per chi ama sentirsi parte del film o ancora per chi ha difficoltà uditive; le cuffie over-the-ear sono invece dotate di aperture e quindi non inglobano totalmente l’orecchio.

In questo secondo caso l’udito non è massimizzato però l’orecchio respira meglio e si evita di sudare. Per quanto riguarda la qualità audio è bene scegliere un modello con Dolby 5.1, top di categoria sono invece quelle 7.1.

Non è possibile asserire quale tipologia di cuffia sia migliore, è opportuno però fare un confronto per determinare quale meglio si avvicini alle proprie necessità. Le cuffie che sfruttano le onde radio sono certamente quelle più indicate per un pubblico adulto, che non ha conoscenze tecnologiche o che non vuole perder tempo a settare il bluetooth. Le cuffie bluetooth senza fili sono perfette per il pubblico più giovane o per chi ha dimestichezza con la tecnologia ed è in grado di programmare nel migliore dei modi le impostazioni.