Come collegare le cuffie wireless alla tv

Hai l’esigenza di ascoltare la televisione in santa pace, ma i tuoi orari non te lo permettono perché disturberesti famiglia e vicini? La soluzione è molto semplice. Ti basterà ricorrere all’utilizzo di cuffie senza fili: comode, pratiche e semplici da installare. Proprio in merito al collegamento però, molte persone la prima volta si trovano disorientate. Vediamo quindi insieme come collegare le cuffie wireless alla tv per goderti al meglio le tue trasmissioni preferite.

Le tecnologie delle cuffie wireless

cuffie wirelessPrima di passare a spiegare come collegare le tue nuove cuffie wireless alla tv, è opportuno fare un po’ di chiarezza in merito alle tecnologie utilizzare per la trasmissione del segnale senza fili. In commercio difatti esistono più tipologie di cuffie, ed oltre alla qualità audio ed altri dettagli che vedremo successivamente, è proprio il modo in cui il segnale viene trasmesso che fa la differenza.

Prima di procedere all’acquisto delle cuffie, è opportuno tu possa controllare se il tuo tv è dotato del protocollo di trasmissione audio bluetooth. In questo specifico caso, la scelta più ovvia dovrebbe ricadere appunto su delle cuffie dotate di tale tecnologia. Questo perché non avrai bisogno di collegare nessun tipo di basette di trasmissione, previste invece per altre tipologie di cuffie.

Se il televisore non fosse dotato di bluetooth, il secondo controllo che dovrai effettuare è quello in merito alla presenza del jack di connessione da 3.5”, per intenderci quello che solitamente viene utilizzato per collegare cuffie con il filo e che trovi anche sulla maggior parte degli smartphone, mp3, mp4 ed altri apparecchi di questo tipo. Tale jack di connessione ti servirà appunto per collegare la basetta di trasmissione wireless.

Se non è presente nemmeno il jack da 3.5”, in alternativa potrai utilizzare le entrate RCA, bianca e rossa. Ricordati di questi colori, perché potresti trovare un terzo connettore RCA, di colore giallo, ma in questo caso è destinato solamente al segnale video e non a quello audio.

Oltre alla già citate cuffie bluetooth, in commercio potrai trovare cuffie con la tecnologia a radiofrequenza, che vengono contrassegnate con la sigla RF. Esiste anche un’altra tipologia di trasmissione del segnale audio, a infrarossi. Il modo per collegare le cuffie è il medesimo di quelle RF, ma presentano alcune controindicazioni che vedremo.

Come collegare le cuffie bluetooth

Come anticipato, tutti i possibili collegamenti delle cuffie wireless sono piuttosto semplici, quindi non ti dovrai perdere d’animo. Per collegare quelle dotate di tecnologia bluetooth, il primo passo che dovrai fare sarà quello di individuare sulla cuffia, una volta che avrai proceduto alla sua ricarica, il tasto di “pairing”, cioè quel tasto che una volta premuto, rende “rilevabile” dal televisore la cuffia.

Una volta che avrai individuato tale tasto, prendi il telecomando del televisore e individua nel menù il settore delle impostazioni. Da qui dovresti individuare appunto il sotto menù per l’audio e la relativa voce di accoppiamento dei dispositivi bluetooh. A questo punto tieni premuto il tasto pairing sulla cuffia (solitamente il segnale che indica che a cuffia è pronta per essere accoppiata, è un led che lampeggia alternato blu/rosso), fai partire la ricerca dal televisore, e in pochi secondi le tue nuove cuffie saranno operative. Come hai potuto vedere la procedura è davvero molto semplice.

Un consiglio: se fossi già in possesso di una cuffia bluetooth e volessi collegarle a un tv non dotato di questa tecnologia, potrai comunque farlo. In commercio difatti esistono dei piccoli trasmettitori audio bluetooth, che una volta collegati al jack da 3,5”, potranno essere accoppiati alla tua cuffia, integrando di fatto la funzione nel televisore.

Come collegare le cuffie RF

come collegare cuffie wireless alla tvAnche per questa tipologia di trasmissione, quella ad onde radio per intenderci, chiamata RF, il collegamento è piuttosto semplice. Il primo passo, come anticipato, sarà quello di individuare il jack da 3,5′‘ per poter collegare la basetta di trasmissione della cuffia. Tali basette difatti, che in base al modello commercializzato possono anche svolgere la funzione di caricabatterie per le cuffie, hanno la possibilità di collegare un cavetto che alle estremità ha appunto il connettore maschio da 3,5”.

In base al tipo di cuffia potresti trovare questo cavetto uscire direttamente dalla basetta, trovando di conseguenza solo un connettore, quello da collegarsi al tv. Se il televisore non è dotato del jack femmina da 3,5”, sicuramente avrà la possibilità di collegare un cavo chiamato RCA. Nel tv troverai la femmina di tali connettori, ed avranno due colori, bianco e rosso. Come anticipato non prestare attenzione a quello giallo perché riguarda solamente il segnale video.

Una volta che avrai collegato tale cavo, la tua cuffia sarà pronta per funzionare. Una raccomandazione: anche se quanto segue potrebbe variare in base alla tipologia di televisore, solitamente quando si collega una cuffia con il connettore da 3,5”, l’audio che esce dagli speaker viene automaticamente escluso. Quando invece si collega il cavo RCA, si dovrà regolare i volumi mediante il menù audio del televisore.

Infine potrebbe rendersi necessario settare il canale di trasmissione sia dalla basetta, quindi il trasmettitore, che dalla cuffia, quindi il ricevente. Per farlo dovrai individuare il tasto apposito su entrambi le componenti.

Differenze tra cuffie RF e cuffie a infrarossi

A prescindere dalla qualità audio della cuffia, esistono due tecnologie di trasmissione audio per le cuffie. A radiofrequenza RF e a infrarossi. Le prime solitamente, a parità di hardware installato sulla cuffia, sono più costose, perché permettono l’ascolto delle cuffie anche in altre stanze delle casa. La distanza ovviamente varierà in base alla potenza di trasmissione della basetta. Le seconde invece, quelle a infrarossi, sono più economiche ma obbligano a rimanere di fronte alla basetta per poter funzionare. Se dovessi spostarti dalla loro linea, il segnale cadrà.

Come scegliere una buona cuffia wireless?

Chiariamo subito un aspetto fondamentale delle cuffie wireless: la qualità si paga. Difficilmente, a meno di qualche “folle” promozione, potrai portare a casa una cuffia di qualità a pochi euro. Come scegliere quindi una buona cuffia wireless? Innanzitutto affidandoti ai grandi marchi. Optare per brand come Philips, Sony o Sennheiser, significa andare sul sicuro e difficilmente potrai rimanere deluso.

Ovviamente se hai la passione della musica, dovrai far cadere la tua scelta su modelli di punta di queste aziende. Se invece le tue esigenze sono prettamente televisive, spesso già i modelli level entry sono in grado di garantire una qualità più che accettabile.

In secondo luogo, se ne hai la possibilità, il consiglio è quello di provare a indossare la cuffia, per testarne la comodità. Ne esistono in commercio con padiglioni piccoli, medi e grandi e non tutte le persone si trovano a loro agio con tutte le misure. Inoltre alcune cuffie sono più pesanti di altre, e questo fattore dopo qualche ora di funzionamento potrebbe stancarti.

Un terzo aspetto che dovrai considerare, è se la cuffia è ricaricabile o meno. In tal senso la scelta migliore che potrai fare, sarà quella di optare per un modello dotato di semplici batterie ministilo AAA ricaricabili. Una volta esaurita la loro vita utile, potrai sostituirle tranquillamente con pochissimi euro. Nel caso invece la cuffia avesse una sua batteria “proprietaria”, quindi fuori standard, in caso di sostituzione dovresti metterti alla ricerca di tale batteria, e una volta trovata solitamente è molto più costosa delle ministilo.

In conclusione

Le cuffie wireless, come detto, sono pratiche e comode, e il collegamento molto semplice. Senza avere fili sul pavimento, con i rischi che potrebbero conseguirne, avrai la possibilità di ascoltare la tv senza disturbare nessuno. Ricorda infine che potrai anche “riciclarle” su un computer.